Disposizioni generali

In questa sotto-sezione sono riportati i documenti e le informazioni previsti dall’articolo 12 del decreto legislativo n. 33 del 2013 relativamente a:

Ai fini di quanto indicato nel Comunicato del Presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione in data 14 maggio 2015 inerente l’inconferibilità degli incarichi nelle Pubbliche Amministrazioni, si riporta, di seguito, quanto previsto dal paragrafo 6, punto 7 del vigente Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione, pubblicato per intero in questa stessa sotto-sezione, in ordine alla individuazione delle procedure interne e degli Organi che in via sostitutiva possono procedere al conferimento degli incarichi nel periodo di interdizione degli Organi titolari, come previsto dall’articolo 18 del decreto legislativo n. 39 del 2013:

Paragrafo 6, punto 7 - Attività in Materia di Inconferibilità e Incompatibilità

[…]

Aspetti di carattere generale.

"Al Responsabile della Prevenzione della C01ruzione e della Trasparenza, nell'ambito della cura dell'osservanza delle norme relative alla inconferibilità e incompatibilità degli incarichi, compete l'obbligo, previa contestazione all'interessato, di dichiarare la nullità dei provvedimenti di nomina adottati in violazione delle disposizioni dettate dal decreto legislativo n. 39/2013.

Il suddetto Responsabile assume, quindi, nel periodo di interdizione (tre mesi) stabilito dalla Legge, la funzione di Organo sostitutivo competente nei casi di nullità di provvedimenti emanati dagli Organi titolari del potere di nomina in via ordinaria.

Di tutte le sopra citate attività, il Responsabile ne dà notizia al Presidente della Provincia e all'Organismo Indipendente di Valutazione (OIV) ancJw. ai fini delle valutazioni sulla performance individuale.

Sviluppo delle misure.

Rispetto a quanto sopra, le misure introdotte consistono nella acqms1z1one delle previste dichiarazioni circa l'assenza di cause di inconferibilità ed incompatibilità nella fase che precede il conferimento dell'incarico e sulla base di specifica modulistica in cui è richiesto agli interessati di indicare eventuali altri incarichi o cariche ricoperte; si procede, inoltre, alla prevista acquisizione a cadenza -annuale nel corso dell'incarico, della dichiarazione circa l'assenza di cause di incompatibilità. Tutte le dichiarazioni sono tempestivamente pubblicate in Amministrazione Trasparente. Inoltre, in riferimento agli incarichi a dirigenti dell'Ente, il suddetto modello comprende, anche, la dichiarazione circa l'assenza di più generali situazioni di conflitto di interesse, resa ai sensi del Codice di Comportamento dei dipendenti della Provincia di Brescia. È stata, inoltre, introdotta, quale misura aggiuntiva, sia in riferimento agli incarichi dirigenziali nell'Ente, sia in riferimento alle nomine di rappresentanti della Provincia in Aziende, Enti e Istituzioni, la verifica di veridicità di dette dichiarazioni, previa definizione di criteri e modalità di cui alle determinazioni dirigenziali n. I 039/2015 e n. 862/2016."

[…] 

Inoltre, in questa sotto-sezione è pubblicato il decreto del Presidente della Provincia con il quale è stato individuato all’interno dell’Ente, quale Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza, il Segretario Generale, dottoressa Maria Concetta Giardina.

 

 

Ultima modifica: Mer, 20/02/2019 - 09:14